Il Dosage Zéro Noir di Ca’ del Bosco vince l’Oscar del Vino 2018.

26 MAR 2018



di Cinzia Taibbi

Come si conviene ad ogni cerimonia di assegnazione degli Oscar, dovremmo introdurre l'evento con la celebre "the winner is..", ma per ritornare negli schemi dell'eleganza, sobria e fiera di un evento italiano, diciamo semplicemente che si aggiudica il prestigioso Oscar del vino 2018 Dosage Zéro Noir 2007 di Cà del Bosco, già insignito dei 5 Grappoli nell’edizione 2017 della rinomata Guida Bibenda.

La cerimonia di premiazione, avvenuta sabato 10 marzo a Roma, nella prestigiosa cornice dell'Hotel Rome Cavalieri, ha contato ben seicento “giurati” tra professionisti e appassionati del settore, che hanno decretato i vincitori delle varie categorie dopo una degustazione durata ben 4 ore, votando in tempo reale attraverso un sistema telematico.

Il neo-premiato miglior vino spumante è un Franciacorta nobilitato dalla classificazione “Riserva”; 100% pinot nero vinificato in bianco, un blanc de noir creato con uve provenienti dalla vigna Belvedere nel comune di Iseo: luogo tra i più elevati della Franciacorta, a 466 metri sul livello del mare, circondata da boschi, dove le colline che delimitano il lago riescono ad esprimere un pinot nero di austerità, tensione e rigore espressivo. Un terroir unico che viene esaltato dall'assenza di dosaggi e "liqueur d’expédition”, per non offuscare l'espressione più vera e istintiva di questo personalissimo vino, capace di esprimere la tipicità del terroir in cui le sue uve crescono, celebrando ciò che questa parte d'Italia è capace di partorire senza interventi radicali in vigna o in cantina.

Vintage Collection Dosage Zéro Noir: un territorio in un calice per usare un'immagine inflazionata ma di sicura resa. Un modo ideale per entrare lo spirito di questa terra, dove la fretta è bandita e la bellezza di ogni grado, naturale, architettonica o emotiva, ha ancora la giusta esaltazione.