Prosecco Doc e Bubble's uniti all'insegna del made in Italy e del successo del Metodo Italiano nel Mondo

11 APR 2018



VINITALY 2018

Domenica 15 aprile, ore 11, Prosecco Doc Pavillon - area H, alla fine del padiglione 3, incontro fra Stefano Zanette e Andrea Zanfi su prospettive delle bollicine italiane.

Vinitaly 2018 è il palcoscenico ambito e qualificato del mondo del vino italiano, ideale per la presentazione del magazine Bubble’s Italia dell’editore Andrea Zanfi. Bubble’s Italia è soprattutto un libro più che una rivista per gli amanti dei vini con bollicine italiane. Magazine cartaceo di alto profilo, copie personalizzate e limitate, controtendenza in epoca di blog e social. È un magazine che punta alle eccellenze diversificate del Made in Italy.

«È testimone del nostro tempo dicono Andrea Zanfi e Giampietro Comolli – binomio fra vita e sogno, fra realtà e immaginario, eleganza e estetica, arte e cultura, creatività e dettagli che fanno la differenza nelle scelte personali, soggettive individuali a tavola e in vacanza. È la summa dello stile di vita italiano, la ricerca di un mix, sempre con un rilassante, gioioso, esuberante calice di perle evanescenti e appaganti, raccontate da personaggi e protagonisti. Il vino è cultura e civiltà di un popolo, un’ottima bottiglia di bollicine è sempre al centro del gioco». I vini di alta qualità, quelli effervescenti, puntano all’esclusività, passioni, buongusto, buonvivere e sono un patrimonio del Made in Italy che deve rappresentare un teatro scenografico per competere e per emergere nella globalità, soprattutto per contribuire a migliore il valore aggiunto e il valore identitario. Bubble’s Italia è strumento per raggiungere migliaia di lettori, appassionati di e-commerce, di acquisti online, oltre a essere una rivista cartacea che guarda ai vini effervescenti, alle bollicine agli spumanti italiani, oggi ambasciatori di qualità di successo, con tanto appeal nel mondo e al fine di elevare il profilo del vino spumeggiante italiano. Il vino è cultura e civiltà di un popolo, un’ottima bottiglia di bollicine può essere una chiave di lettura interessante, intrigante, attraverso gli strumenti 4.0.

L’acquisto di una bottiglia, l’acquisto di un magazine esclusivo e prestigioso online https://www.amazon.it/Bubbles-Italia-Numero-Autori-Vari/dp/8899929076, possono aprire le porte di un distretto produttivo-turistico, far conoscere percorsi e itinerari, borghi storici e luoghi d’arte, cultura e cibo. Consorzio Prosecco Spumante Doc e Bubble’s Italia creano una sinergia rivolta al consumatore curioso, appassionato, di prestigio, di alto profilo.

«Non è un caso se la regione del Prosecco è diventata la destinazione più cliccata dai wine lovers – sostiene Stefano Zanette, presidente del Consorzio Prosecco Doc – perché il nostro è un territorio straordinario dove l'incanto del paesaggio si intreccia alle opere d’architettura e la ricchezza ambientale spazia dalle Dolomiti alla laguna veneta, intervallando vigneti e campagne di rara bellezza. Un patrimonio senza uguali che, infatti, tra Veneto e Friuli Venezia Giulia conta ben 10 siti riconosciuti dall’Unesco patrimonio dell’umanità».

Da quando il Consorzio Tutela Prosecco Doc ha in sella il presidente Stefano Zanette, è stata intrapresa una battaglia per difendere da ogni tipo di aggressione il territorio di produzione e chi lo abita. Con una serie di iniziative senza uguali, nel 2017 è stata deliberata dall’Assemblea dei Soci la messa al bando di alcune tra le più invise molecole impiegate in agricoltura, virando dal diserbo chimico a quello meccanico e – più recentemente – introducendo la piantumazione della siepe come pratica imprescindibile per i produttori di Prosecco Doc.