“Mediterraneo di civiltà e di pace”: un convegno ad Agrigento nel nome del dialogo

20 MAG 2018



di Cinzia Taibbi

L'antica città di Agrigento, museo greco custodito dal cielo siciliano, ospiterà nei giorni 25, 26, 27 maggio, il convegno internazionale Mediterraneo di Civiltà e di Pace, che celebra il ventennale della “Multaqa” (dall’arabo:incontro aperto e amichevole) conferenza internazionale itinerante del Mediterraneo, che proprio ad Agrigento, nel 1998 tenne la sua prima edizione.

L’iniziativa della Fondazione Terzo Pilastro, nata dalla collaborazione con il Centro Mediterraneo dell’Unesco di Valencia e patrocininato dall’Assessorato regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, riunirà studiosi, politici, economisti e storici provenienti da molte parti del mondo inello scenario unico della Valle dei Templi.

La conferenza avrà il suo momento di apertura proprio in questo suggestivo contesto, in un palco antistante il Tempio di Giunone. Sarà qui che si comincerà a fare i punto, per poi continuare nella sala Meeting dell'Hotel Baia di Ulisse, sul potenziale ruolo della cultura e dell’arte quali possibili vettori di integrazione dell'area del del Mediterraneoneo. Solo attraverso di esse infatti lquesto mare, tramite il confronto e il dialogo, potrà tornare ad essere un bacino di ricchezza e di crescita per la civiltà contemporanea.

In occasione dell’inaugurazione, dopo i saluti istituzionali, sono in programma due spettacoli legati alla tradizione folkloristica siciliana e alla falconeria, mentre nell’ultima giornata di lavori sono previsti gli interventi del cardinale Giovanni Battista Re, del rabbino emerito Ariel Finzi, e dell'imam Elton Karaji, quali rapresentanti delle tre religioni monoteiste.

www.fondazioneterzopilastrointernazionale.it