J|Hotel: un quattro stelle firmato Juventus

25 NOV 2019



di Piergiuseppe Bernardi

“Not ordinary” è lo slogan che farà da colonna sonora all’avventura del J|Hotel, primo progetto alberghiero al mondo esplicitamente legato, nell’ideazione e nel nome stesso, a uno dei club calcistici più prestigiosi e conosciuti al mondo: la Juventus. Realizzata da pochi mesi alla periferia di Torino in prossimità dello “Stadio delle Alpi”, la struttura nasce dalla collaborazione tra la società del club bianconero e Lindbergh Hotels, uno dei maggiori esponenti dell’imprenditoria turistica italiana.

Connotato da un ambiente moderno, di respiro internazionale, caldo e confortevole, il J|Hotel è stato ufficialmente inaugurato nei giorni scorsi alla presenza di Nardo Filippetti, presidente di Lindbergh Hotels e Giorgio Chiellini, difensore e capitano della Juventus. Squadra che qui sarà ovviamente di casa, visto che ben trentacinque camere, sulle centrotrentotto complessive di cui dispone l’hotel, sono destinate ai suoi giocatori e direttamente collegate con lo stesso centro di allenamento del club calcistico.

Posto a soli venti minuti dall’aeroporto di Torino-Caselle, il J|Hotel potrà contare su una sorta di doppio profilo: lungo la settimana infatti si rivelerà certamente attrattivo per la clientela legata al mondo del business, che qui potrà contare su spazi non convenzionali e tuttavia connotati da una qualità capace di tradursi in un comfort a tutto campo; nel weekend invece l’hotel sarà frequentato soprattutto da tifosi che, oltre a poter contare su un’ospitalità di prim’ordine, potranno prenotare in loco il biglietto per assistere ai match, torinesi o fuori casa, della “Vecchia Signora”.

Anche quanto all’offerta enogastronomica, il J|Hotel ha voluto volare alto, facendo ideare il suo ristorante e il suo menu da uno chef d’eccezione come Davide Scabin. È nata così “Tàola” che, evocando nel nome il tavolo attorno a cui si riuniva la famiglia piemontese per mangiare, avrà una doppia versione: “Tàola Restaurant”, alla cui guida come resident chef ci sarà Gabriele Gorlato, che punterà su piatti il cui obiettivo sarà quello di coniugare semplicità ed eleganza; “Tàola Lounge”, dove grazie all’esperienza di Salvatore Romano e Luigi Iula verranno proposti drink e cocktail in linea con le ultime tendenze della mixology internazionale.

www.jhotel.eu

ph@jhotel