Omero Moretti: un Metodo Classico nato in una notte stellata

11 FEB 2020



di Sara Stangoni

Spumeggiante proprio come Giusy, verrebbe da dire. Perché lei, figlia di Omero, titolare dell’omonima Azienda Agraria Moretti Omero, è un tornado di simpatia. “N.1” è la nuova scommessa di questa azienda a Giano dell’Umbria, uno spumante Metodo Classico millesimato prodotto con Trebbiano Spoletino in purezza. E non poteva che chiamarsi “N.1”. È vino biologico certificato, come tutti i prodotti della cantina Moretti fin dal 1992, quando Omero lasciò da parte la carriera di allevatore per produrre vino e olio nel completo rispetto dei principi ecosostenibili. La scelta fu dettata dall’amore con la “a” maiuscola, quello per la moglie Daniela e le due figlie, Giusy e Lucia. Ha pensato subito alla loro salute, dovendo vivere a stretto contatto con la vigna e l’azienda.

Produrre un Metodo Classico era il desiderio di Giusy e nel 2018, con la tenacia di una vera donna del vino, l’ha fatto diventare realtà. È nato in una notte stellata dal sogno di padre e figlia, come recita l’etichetta. “N.1” ha un colore giallo vibrante. Al naso sentirete note di pesca bianca, crosta di pane e la tipicità di lime e scorza di cedro. È un vino veritiero, nitido e rappresentativo della zona, nota di certo più per il Rosso di Montefalco DOC e il Sagratino DOCG, che anche l’Azienda Agraria Moretti Omero produce. “N.1” è un’autentica espressione del vitigno Spoletino, con quell’eleganza accompagnata da piacevole freschezza e raffinata cremosità della bollicina.

L’Azienda Agraria Moretti Omero produce 65.000 bottiglie all’anno: oltre al metodo classico, cinque etichette di rossi, tre bianchi e due passiti. Non è un caso la frase di Omero stampata sull’etichetta del Montefalco Rosso: “Il vino che spinge anche il savio a bere”, tratta dal canto XIV dell’Odissea. Ci permette di cogliere la filosofia produttiva del nostro Omero, uomo dal volto sorridente, partito nei primi anni Novanta alla ricerca non solo della qualità dei vini, ma anche del prodotto più naturale possibile. Una famiglia autentica, la sua, una genuinità che conquista appena si incontra ciascuno di loro. Senza tralasciare lei, nonna Quinta, la colonna portante. Non perdetevi le sue video ricette nel sito web dell’azienda. Con il mattarello alla mano, e qualche battuta, conquista cuori e palato. Come i meravigliosi strangozzi al Sagrantino. Rigorosamente di etichetta Moretti.

www.morettiomero.it

ph@gianlucafalcinelliarchitetto