Baldo Riserva di RisoTesta

E se bruciassimo il risotto?

Testo di Silvana Delfuoco - Foto di Camillo Balossini

Risotto “brusciato” con il Baldo di RisoTesta

Un’esperienza da provare, quella del risotto “brusciato”. Che non è, come potrebbe sembrare dal nome, il frutto di un tragico errore commesso ai fornelli, ma un piatto, unico e inconfondibile, della tradizione partenopea. A insegnarcelo è stato Antonio Bello, uno dei nostri più noti “chef a domicilio”. Grande estimatore del Baldo, da lui ritenuto una qualità molto versatile, per il nostro risotto ha scelto il Baldo Riserva di RisoTesta, che si è rivelato anche per noi una piacevole sorpresa.

RisoTesta - Risotto brusciato Chef Antonio Bello
Risotto “brusciato” di Chef Antonio Bello

Il RisoTesta di Cascina Grampa

Zona particolarmente vocata alla coltivazione del riso quella della seicentesca Cascina Grampa dell’Azienda agricola Testa a San Pietro di Mosezzo, in provincia di Novara. Una cascina tradizionale, dove la sbramatura del riso fino agli anni ’50 del secolo scorso era fatta con la pista in pietra e legno e la brillatura con l’elica: macchinari storici presto di nuovo in attività grazie  a un restauro ecosostenibile in corso.  Questo permetterà al riso una più alta conservazione delle proprietà organolettiche e una miglior tenuta in cottura.

La sorpresa del Baldo

Proprio sul Baldo, ancora poco noto al di fuori della sua zona di coltivazione tra Novarese, Vercellese e Pavese, ha puntato l’Azienda Testa per farsi conoscere sui mercati, non soltanto italiani ma anche internazionali. E il Baldo non ha certo deluso le aspettative. I tristi tempi di lockdown, nonostante la chiusura dei luoghi di ristoro, hanno infatti visto un’impennata dei prezzi del riso, sia per il blocco delle importazioni dai mercati asiatici che per la corsa all’accaparramento da parte dei consumatori. E la qualità del Baldo di RisoTesta, per scelta non presente in Italia nella GDO, non è rimasta inosservata. Così da suggerire di andare alla scoperta…dell’America.

Il Baldo di RisoTesta sbarca negli States

È stato lo chef Carlo Zarri, patron del ristorante hotel Villa San Carlo di Cortemilia (CN), da anni ambasciatore di eccellenze italiane all’estero, a far conoscere e assaggiare il Baldo di RisoTesta ai gourmet degli States.  Che, e non avevamo dubbi, hanno molto apprezzato i risotti preparati da Zarri, felicemente stupiti che non fossero…scotti! 

www.risotesta.it 

Sponsor

Sponsor