Vermouth Antica Torino

La versione bianca nata da una ricetta di Langa

Testo di Piergiuseppe Bernardi

Antica Torino Vermouth bianco 2020

La magia di un equilibrio riuscito

Non abbiate fretta. Non ce ne vuole mai, quando si beve un vermouth. Bisogna dargli tempo, e lasciare che il tempo faccia il suo corso. Quando questo però sarà accaduto, e il vostro naso e il vostro palato avranno fatto i conti con il nuovo Vermouth Bianco Antica Torino, vi accorgerete da voi che quello che credevate fosse un vino aromatizzato morbido e rotondo lascerà affiorare aromi che ne evidenziano una potenza inaspettata. Sia pure in un equilibrio ricercato e riuscito.

L’identità “autonoma” di un Vermouth bianco

Sarebbe ingenuo credere che il Vermouth Bianco Antica Torino sia frutto di improvvisazione o, piuttosto, della necessità di immettere sul mercato un prodotto dai tratti meno marcati del “Rosso” prodotto dalla Antica Torino. Al contrario quel che ci si ritroverà nel bicchiere sarà un vermouth bianco con una sua precisa identità, del tutto “autonoma” rispetto al rosso, di cui non intende in alcun modo essere la copia “morbida” o la replica buona per tutti i palati.

Se la ricerca si prende il suo tempo

Analogamente al Vermouth Rosso Antica Torino, anche il “Bianco” è il frutto di un progetto legato a una seria ricerca. Obiettivo di quest’ultima è stato l’ottenere, riuscendoci, un prodotto capace di rispecchiare la declinazione “bianca” di questo vino aromatizzato in voga in Piemonte quando il vermouth qui costituiva un’autentica bevanda cult. Ecco dunque affiorare dalle pieghe della storia un’antica ricetta familiare albese in grado di ispirare un prodotto nel quale le note dell’amaro e del dolce trovano un loro tensionale equilibrio.  

Un presente che riecheggia il passato

Il sintonico amalgamarsi nel Vermouth Bianco Antica Torino di erbe e spezie che di primo acchito potrebbero essere pensate come destinate a entrare in contrasto tra loro non va però pensato come il frutto di una mera ricostruzione filologica di una bevanda d’antan. Questo vermouth guarda al presente e i suoi profumi ed aromi parlano dell’oggi. Di un oggi che però non rinnega il proprio ieri, ma piuttosto lo assume come riferimento ineludibile, per poi lasciarlo riecheggiare in tonalità inedite nella sinfonia che prende forma nel bicchiere. 

www.anticatorino.com

www.sagna.it

.

Sponsor

Sponsor