Il Consorzio dell'Asti a Vinitaly 2022

Le bollicine aromatiche piemontesi protagoniste al salone di Verona

Testo di Silvana Delfuoco

A Verona le novità del Consorzio dell’Asti

Bollicine finalmente “in presenza” alla 54esima edizione di Vinitaly. Al salone internazionale dei vini e dei distillati ci sarà infatti anche il Consorzio dell’Asti con un ruolo da protagonista, pronto a sorprendere i visitatori con tutte le novità dell’Asti Spumante e del Moscato d’Asti Docg. Garantiranno la loro presenza in Fiera ben 19 aziende provenienti da tutte e tre le zone di produzione della denominazione – astigiano, cuneese e alessandrino – a testimonianza, se ancora ce ne fosse bisogno, della grande versatilità delle bubbles aromatiche piemontesi.

FACCHINETTI_AstiPasqua_vinitaly

L’Asti con l’anatra alla torba di Alessandro Borghese

Certo al Vinitaly non poteva mancare, qui in qualità di ospite speciale, il brend ambassador della denominazione: Alessandro Borghese. Domenica 10 aprile, mentre al bancone istituzionale sarà sempre garantita la degustazione in purezza di Asti Spumante e di Moscato grazie alla presenza continua di un sommelier professionista, l’ecclettico chef sarà presente allo stand e terrà per l’occasione un imperdibile live looking in cui cucinerà un piatto pensato per essere valorizzato dalle bollicine: l’anatra alla torba.

I cocktail con l’Asti di Giorgio Facchinetti

E le sorprese non si fermano qui. In questa 54esima edizione della Fiera veronese, in cui per la prima volta Vinitaly apre alla mixology, il Consorzio dell’Asti ha voluto dare il suo contributo. Ogni giorno infatti sarà presente allo stand il secondo brand ambassador dell’Asti, il flair bartender Giorgio Facchinetti, che lunedì 11 aprile  terrà anche una Masterclass sulla mixology all’interno dello spazio istituzionale della fiera. I visitatori potranno così sorseggiare l’iconico Asti Signature con Asti dolce Docg, il nuovo Bollicine di Primavera con Asti secco e, in anteprima, il goloso cocktail di Pasqua Bianconiglio con Moscato d’Asti e cioccolato bianco. 

Il gelato all’Asti di Alessandro Romeo

Ma non abbiano timori gli amanti della tradizione. L’apertura alle nuove proposte di degustazione e abbinamenti non fa certo dimenticare all’Asti la sua naturale vocazione: quella di accompagnare i momenti più “dolci” della giornata. Sfiziosità, golosità e assaggi dolci e salati saranno presenti ogni giorno allo stand, accompagnati dalle bollicine aromatiche piemontesi in purezza e in miscelazione, grazie alla costante presenza dei Maestri Pasticceri dell’AMPI. E non mancherà nemmeno lo Chef gelatiere Alessandro Romeo che presenterà in Fiera il gelato all’Asti Spumante e al Moscato d’Asti.

www.vinitaly.com

www.astidocg.it

Credits: press@m.mncomm.it

Sponsor

Sponsor