Consorzi ed enoturismo. Il futuro passa da lì? @ Bubble’s #10

Anno 4 - Numero 10

Testo di Giulio Somma

18 Febbraio 2021/Bubble's Magazine

Esiste una differenza di fondo tra vendere una bottiglia di vino ed una esperienza enoturistica in azienda.

Portare sul tavolo del ristorante, nello scaffale dell’enoteca o nella casa di un consumatore il nostro vino ben conservato in una bottiglia vestita da un’etichetta è cosa ben diversa che ospitare un turista ed invitarlo a vivere un’esperienza di vendemmia nelle nostre vigne o l’emozione di una degustazione in cantina. In quest’ultimo caso, infatti, è il territorio a diventare una componente decisiva, seppure immateriale, del valore del vino.

Fare sistema nell’organizzazione dell’offerta enoturistica diventa dunque la sfida che attende consorzi di tutela e istituzioni che vogliono promuovere efficacemente i loro stessi.

Leggi l’articolo completo sul numero #10 di Bubble’s Italia


Bubbles-italia-10

Ricevi comodamente a casa la tua copia di Bubble’s Italia Magazine #10

Attiva il tuo abbonamento a Bubble’s Italia Magazine. Ricevi, a un prezzo speciale, tre numeri della rivista comodamente a casa tua.

Sponsor

Sponsor