Olio Decimi

L’Umbria sul podio della Guida del Gambero Rosso ‘Oli d’Italia’

Testo di Sara Stangoni

Graziano Decimi

Miglior Fruttato Medio d’Italia 2021

Graziano Decimi, frantoiano ed olivicoltore per scelta e per passione, ama definirsi un artigiano dell’olio. Ha investito insieme alla sua famiglia in un progetto per il futuro legato alla sua terra, l’Umbria. E ad una delle produzioni di eccellenza di questa regione, l’olio extra vergine d’oliva. La Guida del Gambero Rosso “Oli d’Italia” 2021 ha riconfermato al Frantoio Decimi il massimo riconoscimento con le Tre Foglie e gli ha assegnato anche il Premio Speciale come Miglior Fruttato Medio d’Italia 2021 per il suo Olio “Dop Umbria”.

L’arte del fare un olio extra vergine… al top

Graziano Decimi ha scelto “da grande” di fare l’ulivicoltore e lo ha fatto con un’idea ben precisa, quella di creare un’azienda dove il legame tra la terra, l’uomo e la macchina fosse indissolubile e indispensabile. Nel suo frantoio traduce in olio l’essenza dei frutti provenienti esclusivamente dai suoi uliveti, alle pendici dei Colli Martani. “Ricevere un premio è sempre gratificante, soprattutto quando si tratta del massimo riconoscimento a livello nazionale e quando significa veder riconosciuto il proprio lavoro, l’impegno costante, la ricerca e l’amore che ogni giorno si mette nell’arte del fare un olio extra vergine di alta qualità. Un olio che riesca a raccontare un territorio, una filosofia agricola attraverso i suoi sentori ed il suo carattere”.

Il segreto: dolci colline e un uliveto secolare

Sono le colline di Bettona, Collemancio e Giano dell’Umbria a regalare la forza di questo prodotto d’eccellenza. L’olio Decimi DOP, Miglior Fruttato Medio d’Italia 2021 per la Guida del Gambero Rosso, è espressione dei profumi tipici dell’Umbria e del suo carattere. È composto da Moraiolo, Frantoio e Leccino, sapientemente blendati in percentuali diverse ogni anno. Nella prestigiosa guida l’assegnazione delle Due Foglie Rosse è andata anche ad altri due oli del frantoio Decimi. Si tratta della Mono Cultivar Moraiolo e dell’Olio Presidio Slow Food chiamato N°51, un olio che viene prodotto da olive di varietà Moraiolo e altre cultivar antiche dalla particella n° 51 di proprietà dell’azienda Decimi, all’interno di un uliveto secolare.

Decimi, un olio Dop “da leccarsi le dita”

La Guida del Gambero Rosso “Oli d’Italia” non è la prima volta che porta sul podio l’Olio Decimi, considerato già negli anni precedenti come un olio di assoluta qualità. Al Frantoio Decimi il lavoro artigianale si unisce ogni giorno alla tecnologia e alla sperimentazione. Un podio tutto meritato che fa onore di certo all’Umbria, ma che dimostra come sia la mano e l’esperienza del frantoiano a fare la differenza nella lavorazione. Ogni singola “oliva” di Graziano offre così quel potenziale curativo e gustativo ad un olio così buono “da leccarsi le dita”. Tra l’altro, l’Umbria e l’olio sono stati da poco sul podio anche con Lorenzo Cantoni, premiato miglior chef dell’olio A.I.R.O. 2021.

Sponsor

Sponsor