Ronchi Rò

Contatti

Località Cime di Dolegna 12 - 34070 Dolegna del Collio (GO) - Italia

393714295268

Servizi

Immerso nel Collio al confino italo-sloveno

Ronchi Rò - Collio
Ronchi Rò – Collio

Immerso nel Collio al confino italo-sloveno, Ronchi Rò è una tenuta-ristorante che si propone di valorizzare il territorio attraverso prodotti e soprattutto vini delle aziende locali. Accoglienza, ristorante gourmet, outdoor cooking e un grande progetto futuro: il cerchio rosso.

Fares Issa è il protagonista di questa realtà: attraverso i suoi occhi vede nel Friuli Venezia Giulia una terra meravigliosa, ricca di buon cibo, buon vino e tanta storia, che si propone di far conoscere e valorizzare, proponendo piatti tradizionali rivisitati, degustazioni del territorio, visite in cantina e tanto altro.

Ronchi Rò è casa

Ronchi Rò è casa, natura, territorio, scoperta, e valorizzazione. È andare a caccia di aglio orsino e svegliarsi guardando le vigne col canto degli uccellini; è essere coccolati nel ristorante gourmet ma è anche condividere la gioia di preparare il pranzo assieme.

Casa è come ci si sente appena varcata la soglia dell’ingresso che conduce al fogolàr. Nel camino, i ceppi di pioppo riscaldano l’ambiente e sciolgono le barriere che di solito si frappongono tra ospite e ospite, che qui possono farsi trasportare in un viaggio gastronomico regionale, degustando tanti piccoli assaggi delle realtà friulane: formaggi di Zoff, prosciutto d’Osvaldo, salumi d’oca, Formadi Frant… La cucina outdoor è senz’altro l’attività che fa sentire gli ospiti protagonisti e integrati: si sceglie assieme menu e location, ci si reca sul posto con viveri e bevande e si cucina assieme. È possibile optare per il bosco, ombreggiato e adatto in estate, o magari per il giardino fronte-tenuta, dove in primavera è paradisiaco gustarsi un ottimo pollo cotto nel tandoori, accompagnato da patate in tecia (tegame), immergendo lo sguardo nella natura antistante e cullati dalla chitarra del proprietario-chef Fares Issa.

Fares Issa
Fares Issa

Sostenibilità e piccoli produttori

Territorio è ciò che viene valorizzato dal concept dell’agriturismo, che promuove la sostenibilità e i piccoli produttori, creando una rete che porta gli ospiti e il Friuli a Ronchi Rò e che poi li accompagni a fare un viaggio alla scoperta del Collio, per far loro conoscere la regione dove Fares ha voluto piantare salde radici. Lo chef è quindi un tramite che, proponendo le eccellenze del territorio nel suo menu, vuole raccontare la storia dei piccoli produttori e valorizzarli.

Assolutamente da provare la quaglia, abbinata al dolce della frutta e completata da un cubo di polenta croccante. Il proprietario vuole promuovere il Collio soprattutto attraverso collaborazioni con diverse aziende del territorio, proponendo apicoltura, passeggiate a cavallo, foraging, e molto altro.

Il futuro progetto di Fares è ambizioso

Il vino è sicuramente ciò che spinge maggiormente il turismo in queste zone: Friulano, Malvasia, Sauvignon. Per i vigneti viene usata la tecnica della “cappuccina”. Il futuro progetto di Fares è ambizioso e prezioso: proporre degustazioni a Ronchi Rò, trasmettendo con trasparenza ciò che le cantine vogliono si sappia del loro prodotto. Il progetto si chiama il cerchio rosso, ideato anche grazie alla collaborazione di Lorenzo Marcelli, amico e cuoco di talento; assieme puntano a mettere in carta le bottiglie di 130 aziende, in mescita a rotazione, proponendosi come giunzione tra clienti e produttori, dando poi agli interessati la possibilità di far visita alle singole cantine.

Collio: un luogo quasi fiabesco”

Fares Issa, classe 1984, è giovane ed entusiasta, un vulcano di idee. Lasciata Aleppo, sognava di fare il veterinario, poi l’ingegnere per capire infine che era destinato ad ammaliare con la sua cucina. Dopo aver lavorato in diverse città italiane arriva in Friuli, più precisamente a Dolegna del Collio: un luogo quasi fiabesco, dove si viene circondati da un’avvolgente natura al confine italo-sloveno. È autunno, e le foglie gialle del tiglio vengono fatte volare dalla bora davanti ai suoi occhi sognanti: in quel momento Fares capisce che quella sarà casa. Così comincia, un anno fa, l’avventura di Ronchi Rò, inizialmente avviata dagli imprenditori Pacorini, di Trieste. La tenuta è racchiusa dai vigneti – le cui uve vengono vinificate dalla vicina Tenuta Stella –, da un grande bosco e dai prati, per un totale di 20 ettari.

È costruita interamente in pietra, recentemente ristrutturata, e conta cinque camere ben curate in ogni dettaglio, dotate di ogni comfort. Il ristorantino è in una piccola sala in legno, con cucina a vista e 12 coperti; propone un menu del territorio raffinato, stagionale, tradizionale ma rivisitato; le materie dei piccoli produttori locali vengono trattate con amore.

Che si voglia essere protagonisti o coccolati dall’ospitalità e dalla buona cucina, Ronchi Rò è il posto giusto per sentirsi a casa, guardarsi attorno ed essere parte della meraviglia circostante.

Ronchi Rò - Interni

Scarica e guarda la versione dell’articolo in formato pdf, qui

Ronchi Rò

Foto: Bubble’s

Cantina

Pochi vini ma con tanta personalità, ricercata finanche nell'etichetta, volutamente pensata per trasmettere l'unicità di Ronchi Rò.

La cucina

La nostra tavola è imbandita per essere condivisa con gli altri e lo chef è il traduttore che accompagna gli ospiti attraverso il significato del cibo che la ricopre. Si parte da quello che offre la nostra terra per arrivare ad un’esperienza che rispecchi il nostro territorio.

Apertura ristorante

Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica